unisa ITA  unisa ENG


News

Guida breve alla raccolta e commercializzazione del tartufo in Campania

Tra gli obiettivi prioritari della politica di sviluppo che la Regione Campania porta avanti, con convinta determinazione, vi è sicuramente quello della valorizzazione delle produzioni tipiche del nostro territorio. Il tartufo, presente in numerose aree della Campania, in particolare in quelle interne montane, rientra a pieno titolo tra i prodotti in grado di favorire processi di sviluppo integrato. In particolare, può fungere da ‘attrattore’ nell’ambito di percorsi turistico-gastronomici volti alla riscoperta di luoghi e tradizioni culinarie e stimolare l’avvio di nuove attività ed imprese locali. Il tartufo rappresenta, dunque, una risorsa da tutelare e valorizzare, favorendone la collocazione sui mercati nazionali e internazionale. In tal senso, i dati statistici, sicuramente sottostimati, ci danno ragione, riportando una produzione regionale intorno ai 15-20.000 quintali di prodotto annuo, per un valore che supera i 6 milioni di euro. Si tratta, dunque, di un settore dinamico e in significativa espansione, cui continueremo a dedicare la massima attenzione con azioni concrete e mirate a conseguire le più ampie ricadute in termini di sviluppo e crescita economica per i nostri territori. Per favorire la conoscenza ed innalzare il livello di attenzione sulla “risorsa” tartufo, nell'ambito delle attività poste in essere dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania in materia di promozione, informazione e valorizzazione, abbiamo realizzato questa guida pratica sulla raccolta e tutela del tartufo in Campania, in collaborazione con l'Osservatorio dell'Appennino Meridionale e l'Università degli Studi di Salerno. La guida si rivolge soprattutto a coloro che intendono sostenere l’esame di idoneità regionale per l’abilitazione alla raccolta, agevolandoli nella conoscenza pratica delle tematiche prevalenti e del quadro legislativo vigente. Con la Legge Regionale n. 14/2015 sul riordino delle funzioni amministrative delle Province, infatti, la competenza in materia di funghi e tartufi è stata riassegnata alla Regione. In sede di prima applicazione della L.R. n.14/2015, sono state individuate nelle Unità Operative Dirigenziali-Servizi Territoriali Provinciali della Direzione Generale Politiche Agricole, Alimentari e Forestali le strutture competenti per l’espletamento delle attività amministrative riguardanti funghi e tartufi (autorizzazione alla raccolta, rilascio del tesserino, ecc.). Proprio alla luce del mutato quadro delle competenze, questa Guida - scaricabile, in formato pdf, dal portale istituzionale dell’Assessorato all’Agricoltura - è di particolare utilità. L’obiettivo della pubblicazione è anche quello di favorire una migliore cultura “naturalistico-tartuficola”, che consenta di porre in essere comportamenti corretti durante la ricerca e raccolta dei tartufi nel rispetto della conservazione degli ambienti naturali e degli ecosistemi vegetali.

Guida Breve Raccolta Commercializzazione Tartufo Campania

Convegno "Il tartufo in Campania tra valorizzazione del prodotto ed innovazioni normative"

Giovedì 24 novembre dalle ore 10,00, presso il Salone delle Residenze Universitarie, si terrà il Convegno "Il tartufo in Campania tra valorizzazione del prodotto ed innovazioni normative".
A margine del convegno è prevista un'esposizione di tartufi, funghi ed altri sottoprodotti a cura delle associazioni dei tartufai della Provincia di Salerno.
Al termine dei lavori è prevista una degustazione di pietanze a base di tartufo realizzate da un Istituto Alberghiero della provincia di Salerno. 

3 novembre 2016 - Serata degustazione birra artigianale e consegna Attestati Birra

A causa di un impedimento da parte dell'organizzazione, l'evento è rimandato a Giovedì 3 Novembre alle ore 20:00 presso il Campus Universitario di Fisciano - Consorzio Osservatorio Appennino Meridionale
In occasione della consegna degli attestati di partecipazione al corso "A Scuola di Birra", tenutosi nel periodo 21 Aprile-9 Giugno 2016 verrà offerta gratuitamente la birra che abbiamo prodotto nell'ambito del corso accompagnata dalla mitica lagane e ceci dello "chef Gianluca".

La serata è interamente gratuita ed aperta a tutti.

Ci scusiamo per l'inconveniente.

Per informazioni: 

Luca Martuscelli 320 7406238.- info@unisapori.it

Locandina 28.09.2016
Campania, la Terra Buona

Convegno 29 luglio 2016 Cerreta Cognole

Venerdì 29 giugno 2016 alle ore 10.30 presso la Foresta Demaniale Regionale "Cerreta Cognole" (Montesano sulla Marcellana - SA) si terrà un convegno sul tema: "La nuova Foresta Demaniale Regionale "Cerreta Cognole": quale ruolo nella fruizione dei beni naturali e nella gestione della fauna selvatica".

Programma del Convegno

Manifesto Evento ALBURNI 15.7.16

5 luglio 2016

Presso la Sala Conferenze dell'Osservatorio, martedì 5 luglio p.v. si svolgerà il Consiglio generale Uncem Campania con tutti gli Enti delegati Comunità Montane, Presidenti delle CC.MM., Province della Campania e Sindaci.
Birra in Campus

Birra in campus 30 giugno 2016

Giovedì 30 giugno 2016 dalle ore 20:00 nel Campus Universitario di Fisciano, presso il Consorzio Osservatorio Appennino Meridionale (adiacente struttura Piscina universitaria) si terrà la prima edizione dell'evento "Birra in Campus", organizzato dall'Associazione Uni.sapori e dall'Osservatorio Appennino Meridionale.
Con le birre artigianali del "Birrificio dell'Aspide" e del "Birrificio WhiteTree". Birra (Ticket gratuito per i primi 100), food (offerto dall'organizzazione) e buona musica.

Info: info@unisapori.it
Luca Martuscelli - 320 7406238
Vi aspettiamo numerosi.

SIGLATO PRESSO UCI PROTOCOLLO INTESA TRA AGRIETHOS E OSSERVATORIO APPENNINO MERIDIONALE

Siglato quest'oggi presso la sede dell'UCI un protocollo di intesa tra il Centro Studi "AgriEthos" (rappresentato dal segretario avv. Valenti) e l'Osservatorio dell'Appennino Meridionale (rappresentato dal direttore prof. Sica).
Tanto il panel di esperti e scienziati di giovane costituzione quanto il polo di ricerca del campus universitario di Fisciano hanno formalizzato l'impegno ad operare in un rapporto di sinergia organica.

Foto

Gestione forestale e norme di buone pratiche selvicolturali (P.S.R. 2007/2013 Mis. 111)

La consegna degli attestati ai tecnici della Giunta regionale della Campania, a conclusione del Corso "Gestione forestale e norme di buone pratiche selvicolturali", avverrà martedì 21 giugno alle ore 10, presso l'aula conferenze del Consorzio Osservatorio dell'Appennino Meridionale.

Convegno "Pomodoro S. Marzano, l'eccellenza da proteggere: il ruolo del Consorzio e del mondo scientifico"

Sabato 21 maggio, alle ore 10:30, presso la Sala Conferenze dell’Osservatorio dell’Appennino Meridionale, nel Campus Universitario di Fisciano, si terrà il convegno dal titolo “Pomodoro S. Marzano, l’eccellenza da proteggere: il ruolo del Consorzio e del mondo scientifico”, che costituirà un importante momento di riflessione sugli ultimi sviluppi di attualità, in chiave nazionale ed europea, che hanno visto protagonista il Pomodoro S. Marzano dell’Agro sarnese-Nocerino DOP.

In occasione del simposio, che sarà animato da attori degli enti pubblici e del mondo accademico, i due Enti sigleranno un Protocollo d’Intesa scientifico-culturale, in forza del quale il Consorzio potrà avvalersi dell’Osservatorio quale ente di ricerca e studio per il raggiungimento delle proprie finalità istituzionali e attraverso il quale entrambi intendono formalizzare la volontà di impegnarsi a operare congiuntamente per sviluppare sinergie operative e progettuali.

locandina pomodoro 21.05

"Corso di formazione teorico pratico per DEGUSTATORE DI BIRRA".

Workshop-BIO-22_04_2016
15.04.2016 Rapporto italia
Alberi monumentali
Mostra Minerva 2016